Il quadrante in porcellana di Arita di Presage. Una nuova espressione dell’arte giapponese.

In pochissimi anni, la collezione Presage ha conquistato gli amanti degli orologi di tutto il mondo con i suoi segnatempo capaci di coniugare perfettamente il savoir-faire dell’orologeria tradizionale Seiko con quadranti che onorano diverse forme di artigianato giapponese, dallo smalto alla lacca Urushi. Oggi, Presage dà vita a un’altra espressione della ricca tradizione culturale giapponese con una serie di due orologi automatici con quadranti in porcellana di Arita, dal nome di una cittadina che, da oltre 400 anni, rappresenta la culla della porcellana giapponese.

La tradizione della porcella di Arita è rispettata nel colore dei quadranti, bianchi con una traccia di blu, il colore tipico delle prime porcellane di Arita. I quadranti, fabbricati nella stessa Arita, sono portabandiera di quella texture, ricca e profonda, che è la firma di tutta la porcellana più raffinata.

La porcellana di Arita. Artigianato tradizionale e tecniche moderne
Arita, una cittadina di Kyushu, la terza isola del Giappone sud-occidentale in ordine di grandezza, è diventata famosa all’inizio del diciassettesimo secolo quando qui fu scoperta una creta adatta alla produzione della ceramica. I suoi prodotti in ceramica divennero presto molto apprezzati in Giappone per la loro qualità e il loro valore artistico.

Nel giro di una generazione, la porcellana di Arita, detta anche “Imari”, dal nome del porto da cui era spedita, divenne famosa all’estero e fu esportata, inizialmente in Europa e più tardi nel resto del mondo, quando nel diciannovesimo secolo il Giappone aprì le sue porte al commercio internazionale. Oggi, la porcellana di Arita è ancora fra le più apprezzate al mondo e diversi produttori prosperano ancora, in questa cittadina di soli 20.000 abitanti, grazie alla secolare tradizione di questa forma di artigianato, alla ricca varietà dei suoi prodotti e alla caratteristica sensibilità giapponese che incarna.

La porcellana di Arita è stata dunque una scelta naturale per i quadranti della collezione Presage, sebbene i maestri artigiani di Seiko volessero essere rassicurati al 100% sulla sua durevolezza e resistenza. La soluzione è arrivata con un nuovo tipo di porcellana Arita, creata solo tre anni fa. Questa nuova porcellana è quattro volte più dura rispetto al materiale usato solitamente e possiede sia la resistenza che la flessibilità necessarie per impreziosire il quadrante dei segnatempo Presage.

I nuovi quadranti Presage in porcellana sono realizzati da un esperto produttore di Arita che fabbrica la porcellana dal 1830: Hiroyuki Hashiguchi è il maestro che, insieme ai suoi artigiani, ha realizzato i quadranti in collaborazione con il team Presage.

Un procedimento produttivo in più fasi 
Per produrre i quadranti in porcellana di Arita è necessaria una combinazione di competenze tecniche, pazienza e abilità artistiche. Per prima cosa, il materiale di base viene inserito in uno speciale stampo che permette di conferire ai quadranti profondità e spessore, in particolare nella versione in cui l’indicatore della riserva di carica è incassato con un taglio profondo. I quadranti sono quindi essiccati e cotti per la prima volta a 1.300 gradi per indurire e sbiancare il materiale che li riveste. Una volta raffreddati, Hashiguchi e i suoi artigiani vi applicano lo smalto a mano, dopodiché li cuociono nuovamente, questa volta per cementarne lo smalto, un processo che contribuisce alla loro ricca e profonda finitura e conferisce la delicata tinta blu che li caratterizza. Il passaggio successivo consiste nel tagliare al laser i fori per il datario e le lancette. Infine, i quadranti sono nuovamente cotti per assottigliare le superfici che sono state tagliate.

Quadranti stampati prima della prima cottura.

Hiroyuki Hashiguchi nel suo laboratorio.

Due interpretazioni, una con calibro a riserva di carica aumentata
Questa nuova serie Presage comprende due modelli, entrambi alimentati dai calibri ad alte prestazioni della serie 6R. Il primo ospita il calibro 6R27, con indicatore della riserva di carica a ore nove e un datario a ore sei. Il secondo è dotato di un nuovo calibro 6R35, che garantisce una riserva di carica di ben 70 ore.

Naturalmente, ogni aspetto di questi due segnatempo rispecchia la cura e l’alto artigianato per cui è rinomata la collezione Presage. Il cristallo è uno zaffiro a doppia curvatura, mentre il fondello trasparente rivela le raffinate finiture dei movimenti 6R; entrambe le versioni sono impermeabili a 10 bar. La serie Presage con quadrante in porcellana di Arita sarà disponibile da settembre 2019 presso le boutique Seiko e i rivenditori selezionati Seiko in tutto il mondo.

Seiko Prestige con quadrante in porcellana di Arita
Calibro 6R27 (SPB093J1)
Frequenza: 28.800 alternanze/ora (8 oscillazioni al secondo)
Riserva di carica: 45 ore
Numero di rubini: 29
Calibro 6R35 (SPB095J1)
Frequenza: 21.600 alternanze/ora (6 oscillazioni al secondo)
Riserva di carica: 70 ore
Numero di rubini: 24

Specifiche
Cassa in acciaio inossidabile
Quadrante in porcellana di Arita
Vetro zaffiro a doppia curvatura con rivestimento antiriflesso
Fondello a vite con movimento a vista
Diametro: 40,6 mm. Spessore: 14,1 mm (SPB093J1)
Diametro: 40,5 mm. Spessore: 12,4 mm (SPB095J1)
Impermeabilità: 10 bar
Resistenza magnetica: 4.800 A/m
Cinturino di coccodrillo, con chiusura deployante e pulsanti di sicurezza
Prezzi al pubblico consigliati in Italia:
1.950 € (SPB093J1) / 1.750 € (SPB095J1)

Condividi
  • Facebook
  • Twitter